Albana - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Albana

Vini
L’Albana di Romagna è un vitigno antico e si narra che nel 453 d.C. fu una donna, Galla Placidia, ad esaltarne la qualità dopo averne bevuto un calice tanto che disse che bisognava berla in calici d'oro e fu da ciò che venne dato il nome all'allora villagio dove si trovava di Bertinoro (berti in oro). Ma questa storia antica non sempre ha portato fortuna e, anche se il vino prodotto da queste uve è stato riconosciuto come doc nel lontano 1967 e si è fregiato della “docg” nel 1987, il suo impatto con il mercato è stato è in parte lo è ancora difficoltoso. Forse sarà perchè anche in anni recenti si assaggiavano vini di albana con forti sensazioni ossidate e dolce tanto che veniva consumata a fine pasto per inzuppare la brazadèla, la tradizionale ciambella romagnola. Il vitigno è coltivato prevalentemente nelle colline delle province di Forlì-Cesena, Ravenna e Bologna e se ne ricava un vino dal colore dorato con un'ottima struttura, anche morbida, ben bilanciata dalla freschezza e dalla presenza di tannini, presenza rara in un vino bianco. Oggi i vini prodotti sono molto interessanti e meritano certamente un'attenzione nuova. L’Albana oggi è un vitigno poliedrico e viene prodotta in varie versioni: secco, amabile, dolce, passito e spumante.
“Dutia” Albana di Romagna DOCG - Azienda Agricola Branchini

“Dutia” è una Albana di Romagna DOCG prodotta dall'Azienda Agricola Branchini nei propri vigneti di Toscanella di Dozza nell'Imolese. Le uve sono di Albana 100% e la loro raccolta avviene manualmente a metà settembre e comunque al raggiungimento del giusto equilibrio tra zuccheri e acidità. Segue una pigiatura soffice e una decantazione statica. La fermentazione avviene in vasche d’acciaio alla temperatura di 12-14 °C e il vino così ottenuto viene lasciato sui propri lieviti fino a marzo. Il risultato è un vino dal colore giallo paglierino di media intensità che all'olfatto esprime sentori di frutta matura (banana, ananas, pera e mela) accompagnati da delicate note floreali. Al gusto ripropone le sensazioni olfattive e si presenta secco, caldo ed equilibrato. E' un vino che accompagna bene i piatti di pesce, le crudité, le verdure al forno ed alla griglia, le carni bianche, i formaggi mediamente stagionati e per le intense sensazioni olfattive e gustative deve essere provato con i piatti della cucina orientale. Va servito a 8 - 10 °C.

"D'or Luce" Albana DOCG - Branchini

ll D’or Luce è un vino passito da dessert che nasce nei Colli di Imola da un’accurata selezione dei migliori grappoli di Albana dell’azienda agricola Branchini. I grappoli di Albana sono vendemmiati tardivamente e vengono lasciati appassire su graticci. Il mosto viene poi messo in barrique nuove per circa un anno e per un altro anno il vino si affina in bottiglia.  Il risultato è un vino dolce, complesso, maturo, pieno di profumi e suggestioni regali, ma soprattutto è un vino dolce che non rinuncia ad essere elegante e non presenta i difetti di taluni passiti. La vena di acidità riesca a non renderlo sciropposo e stucchevole e a non addolcire troppo il palato.
Ma ecco che D'or Luce nel suo bellissimo colore ambrato al gusto ci conferma una bocca calda, rotondissima, piena di sapori di frutta tropicale, di agrumi  e con un finale leggermente speziato. E' un vino molto equilibrato nato per essere invecchiato adatto ad accompanare dolci cremosi, le cheesecake, i dolci al cioccolato bianco, ma anche i dolci secchi della tradizione romagnola ed emiliana.

Abbinamenti da provare:
Torna ai contenuti