Coriandolo (Coriandrum sativum) - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Coriandolo (Coriandrum sativum)

Nell'orto
Il coriandolo è una pianta erbacea, annuale, molto rustica che raggiunge un'altezza di 60-70 centimetri con un fusto eretto, liscio e molto ramificato dall'aspetto gracile e di colore verde chiaro, con foglie molto profumate e diverse a seconda della loro posizione nella pianta.
Il coriandolo può essere facilmente coltivato sia in vaso sia nell'orto. Ama il pieno sole e una posizione calda e riparata, non è una pianta esigente, e non richiede cure particolari.
Le parti della della pianta hanno un aroma simile al prezzemolo anche se molto più pungente, mentre i frutti essicati hanno un profumo molto caldo e piacevole che ricorda quello del limone. Le foglie possono essere raccolte quando tenere e si possono consumare crude in insalata o si possono aggiungere alle minestre.
I frutti essiccati si presentano come dei granelli tondi e si usano, in genere, tritati, per insaporire carni e pesce e nella liquoreria.
E' utilizzato anche per aromatizzare conserve di verdura (sottaceti e cetrioli). E' una spezia molto utilizzata nella cucina etnica come ad esempio nella cucina araba ed indiana. E' infatti uno degli ingredienti del curry e del chutney.
I semi devono  essere conservati interi e macinati al momento qualora macinati l'aroma svanisce in poco tempo. Le proprietà del coriandolo sono antisettiche, antispasmodiche, stimolanti e digestive.
Torna ai contenuti