Cortese - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Cortese

Vini
Il Cortese é un vitigno a bacca bianca più importante del Piemonte ed é coltivato prevalentemente in provincia di Asti, sulla sponda destra del fiume Tanaro ed in provincia di Alessandria, sul sistema collinare che unisce Ovada ed Acqui Terme a Nizza Monferrato, ma soprattutto nel Novese (Gavi) e nel Tortonese, ma è presente anche in provincia di Cuneo, in bassa Valle Belbo. Si coltiva anche nell’Oltrepò Pavese, nel Veneto Occidentale (provincia di Verona, zona Lago di Garda) e, più raramente, in altre regioni italiane. E' un vitigno che viene utilizzato  da  solo  o  in  uvaggio,  dà  origine a  diverse Doc quali Cortese Alto Monferrato,  Cortese  dei  Colli  Tortonesi,  Monferrato  Casalese,  Piemonte,  Cortese dell’Oltrepò Pavese e Custoza.
Ma spesso Cortese è sinonimo di Gavi. Il Cortese  è infatti l’unico  vitigno  che può essere utilizzato nella produzione del  vino Gavi Docg, che prende nome dall’omonimo comune di Gavi, un piccolo comune della provincia di Alessandria, in Piemonte. La zona del Gavi è quella che  ha una  vocazione  vitivinicola  dalle origini  molto  antiche:  il  primo  documento  che  testimonia  tale  realtà  risale  al  3  giugno  1072  e qui si  parla  dell'affitto da parte del vescovo di Genova a due cittadini gaviesi di vigne e castagneti.
Piemonte Cortese DOC - Cascina Carlòt

Questo Piemonte Doc è prodotto con uve Cortese in purezza nei vigneti dell'azienda su substrato di argille e marne calcaree situati nel comune di Coazzolo. Le uve sono coltivate con il sistema della lotta antiparassitaria integrata ad impatto ambientale controllato e le concimazioni avvengono con solo letame naturale. La raccolta è manuale e la vinificazione avviene con breve macerazione in pressa a 20 °C e successiva fermentazione in vasche di acciaio a temperatura controllata per 10-15 giorni. L'affinamento è sempre in acciaio per quattro mesi e un mese in bottiglia.
E' un bianco dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli che all'olfatto si presenta fruttato ove spicca la mela verde. Al gusto si presenta asciutto, fresco, deciso e nel finale spiccani toni gradevolmente amarognoli.
E' un vino ottimo per i piatti di pesce siano essi antipasti, primi piatti o secondi, ma anche per accompagnare carni bianche. Va servito entro un paio di anni dalla vendemmia alla temperatura di 8 - 10 °C.
"La Meirana" Gavi DOCG - Broglia

La Meirana, il prodotto più rappresentativo e classico che produce l'Azienda Broglia, è ottenuto con uve di Cortese in purezza coltivate nel Comune di Gavi in vigneti su terreni argilloso-marnosi esposti prevalente a sud-est all'altezza di 290-300 metri s.l.m..
Viene vinificato in bianco in vasche di acciaio inossidabile a temperatura controllata e la fermentazione avviene fra i 12 °C e i 16 °C. L'affinamento è anch'esso in acciaio. Il risultato è un vino dal colore giallo paglierino con riflessi verdolini che all'olfatto esprime aromi fruttati e sentore di fiori bianchi. Al gusto si presenta secco, equilibrato, fresco e con un finale ammandorlato, tipico varietale.
E' ottimo abbinato con il pesce e con le carni bianche. Va servito entro 3-4 anni dalla vendemmia alla temperatura di 10 - 12 °C.
Alcuni abbinamenti da provare:
Torna ai contenuti