Cotoletta di petto di pollo - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Cotoletta di petto di pollo

Ricette > Secondi Piatti
Ingredienti per 4 persone:

500 g. di petto di pollo
2 uova
1 cucchiaio di latte
pane grattato q. b.
parmigiano reggiano
sale q. b.
pepe q. b.
olio per friggere

Preparazione:

Sbattere in un piatto le uova con il sale, il cucchiaio di latte ed una grattugiata di pepe. Immergere le fettine di petto di pollo  e passarle poi nel pangrattato in modo che le ricopra bene.
Eliminare il pangrattato in eccesso. In una padella fare scaldare abbondante olio e, quando sarà ben caldo, immergere le fettine di petto di pollo impanate. Quando saranno belle dorate da ambo i lati scolarle per bene e posarle su un foglio di carta da cucina affinché perdano l’olio in eccesso. Servire ben calde accompagnate da patatine fritte.
La ricetta dell'Artusi

220. Cotolette imbottite
Formate delle cotolette di vitella di latte oppure di petti di pollo o di tacchino, tagliate sottili e, se tenete a dar loro una forma elegante, tritatele e riunitele dopo, schiacciandole. Se trattasi di vitella di latte basteranno grammi 170 di magro senz'osso, per ottenerne 6 o 7. Soffriggetele, così a nudo, nel burro, salatele e mettetele da parte. Fate una balsamella con grammi 70 di farina, 20 di burro e 2 decilitri di latte e appena tolta dal fuoco, salatela, gettateci una cucchiaiata di parmigiano e un rosso d'uovo mescolando bene. Quando sarà diaccia spalmate con questa le cotolette da ambedue le parti alla grossezza di uno scudo pareggiandola colla lama di un coltello da tavola intinto nell'olio, poi immergetele nell'uovo frullato, panatele e rosolatele friggendole nell'olio o nello strutto. Servitele con spicchi di limone.

L'abbinamento ....

"Vigna del Cristo" Lambrusco di Sorbara DOC - Cavicchioli

Questo Lambrusco di Sorbara è prodotto da Cavicchioli dalle vigne situate nel comprensorio di Sorbara, in località  Cristo, a 200 metri dagli argini  del  fiume  Secchia su  un terreno   sabbioso   e   fertile. Le uve di Sorbara in purezza sono raccolte manualmente tra fine settembre  e gli inizi  ottobre e vengono  criomacerate in  piccole  vasche  a bassa  temperatura per  2 - 3 giorni. Dopo  la  fermentazione  alcolica  di  circa 10 - 15  giorni  su  mosto  decantato,  con  lieviti  selezionati  e alla temperatura  di 15 - 18 °C,   segue la rifermentazione,   di   tipo   Charmat lungo,   di   4 - 5 settimane a temperatura controllata di 13 - 15 °C. Si presenta con colore rubino molto chiaro, quasi rosa e con una spuma color rosa  cipria. All'olfatto i profumi sono di rosa,  fragola leggermente acerbe, di arancia e di violetta. Il sapore secco, sapido, fresco, leggermente aromatico e di buona persistenza. Vigna del Cristo è un vino particolare, delicato e allo stesso tempo ruvido, perfetto con salumi e affettati, con i primi piatti con condimenti ricchi e sughi elaborati, con secondi tipici dell'Emilia quali bolliti, crescentine, cotolette e fritti in genere. va servito alla temperatura di 6 - 8 °C.


Ti potrebbe interessare anche
Torna ai contenuti