Grecanico dorato - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Grecanico dorato

Vini
Il Grecanico dorato è un vitigno a bacca bianca siciliano che viene anche utilizzato per produrre alcuni vini a denominazione di origine (Bianco Alcamo, Contea di Sclafari, Contessa Entellina, Delia Nivolelli, Menfi, Santa Margherita di Belice e Sciacca). E' un vitigno di origine antichissima tanto che si fa risalire la sua origine in Italia all'importazione da parte degli antichi greci ed infatti, oltre all’ovvio riferimento del nome, l’introduzione del vitigno  in Sicilia dai parte dei Greci è ben attestata anche dalla la diffusione  del vitigno proprio in alcune aree note come insediamenti agricoli greci. È coltivato principalmente nella provincia di Trapani anche se la sua coltivazione si sta diffondendo anche nel palermitano.
E' comunque un vitigno che recentemente, anche grazie a studi genetici, ha visto dimostrare profonde similarità tra il Grecanico Dorato e il Garganega, uno dei principali vitigni veneti. I vini ottenuti da uve di  Grecanico Dorato presentano solitamente un colore giallo paglierino intenso con un evidenti note dorate. All'olfatto il profumo è di fiori e frutta matura mentre al gusto si presenta tendenzialmente caldo, morbido, sapido e fresco.

"Costadune" Grecanico dorato Sicilia DOC - Mandrarossa

E' un vino prodotto da uve di Grecanico in purezza nei vigneti situati nel comune di Menfi in provincia di Agrigento in terreni sabbiosi e di medio impasto ad altitudini tra gli 80 e 250 metri sul livello del mare esposti a sud e sud-est. Il mostro è ottenuto con criomacerazione delle uve a 5-8 °C e la successiva fermentazione avviene in serbatoi di acciao inox alla temperatura controllata di 6-8 °C. La maturazione avviene sempre in serbatoi a temperatura controllata per 3 mesi a 10 °C e l'affinamento in bottiglia dura tre mesi.
Il risultato è un vino di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. All'olfatto esprime un profumo fresco con delicati sentori di zagara e agrumi, limoni e cedri, e una leggera percezione aromatica di timo. Al gusto si presentaleggero, fresco e sapido per effetto della vicinanza al mare dei vigneti.
E' un vino ottimo come aperitivo, ma che si abbina perfettamente a formaggi freschi, ad antipasti di pesce, a piatti di pasta leggeri con le verdure. Va servito alla temperatura di 10 - 12 °C e va bevuto giovane.
Abbinamenti da provare:
Torna ai contenuti