Lasagna di polenta - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Lasagna di polenta

Ricette > Primi Piatti
Ingredienti per 4 persone:

per la polenta:
300 g. di farina di mais Bramata (grana grossa)
300 g. di farina di mais Fioretto (grana fine)
3 l. di acqua
sale q. b.

per il condimento:
6 Sottilette®
250 g. di funghi champignon
1 cucchiaio di olio aromatizzato al tartufo bianco
burro q. b.
parmigiano reggiano grattugiato q. b.
olio evo
sale q. b.

Preparazione:

In una pentola a bordi alti portare ad ebollizione l’acqua con il sale.
Quando l’acqua raggiunge il bollore, versare le farine di mais (prima la farina bramata, poi il fioretto) e, sempre mescolando con una frusta, lasciare cuocere per circa 1 ora.
Quando la polenta forma la crosticina sulle pareti della pentola è pronta.
Nel frattempo pulire e tagliare a fettine i funghi champignon. In una padella mettere un filo di olio, uno spicchio di aglio intero e unire i funghi affettati. Regolare di sale e cuocere per circa cinque minuti dapprima a fuoco vivace.
A fine cottura aggiungere un cucchiaio di olio aromatizzato al tartufo bianco.
A cottura ultimata della polenta versarla su un tagliere di legno e lasciarla raffreddare.
Quando sarà fredda tagliarla a fette alte 1 cm. circa  e adagiarle su una teglia imburrata. Disporre le fette una di fianco all’altra fino a ricoprire tutta la teglia. Mettere sopra un poco di funghi, qualche sottiletta tagliata a striscioline e cospargere con parmigiano reggiano grattugiato. Continuare così componendo i vari strati come per condire le lasagne fino all'esaurimento degli ingredienti terminando con il parmigiano reggiano grattugiato.
Mettere in forno già caldo a 180 °C per circa 20 minuti accendendo al termine della cottura per un minuto il grill. Servire ben calda.
In alternativa è possibile anche realizzarla in piccole ciotole monoporzione seguendo lo stesso procedimento.
L'abbinamento ....

La Monella Barbera del Monferrato Frizzante DOC - Braida

La Barbera del Monferrato Frizzante “La Monella” di Braida è un vino di uve Barbera al 100%. Le uve vengono coltivate in  vigneti prevalentemente giovani con una densità media di 5000 piante per ettaro. La fermentazione-macerazione avviene sulle bucce per 10 giorni e il vino rimane in acciaio per circa 4 mesi con presa di spuma in autoclave a cui segue un affinamento in bottiglia di circa 2 mesi. Il risultato è un vino di colore rosso rubino violaceo leggermente frizzante. All'olfatto è vinoso, fragrante e con sentori di frutta rossa. Al gusto è vivace, fresco, di buon corpo e morbidoa. E' un vino che accompagna egregiamente piatti di salumi, piatti di pasta con sughi saporiti, bolliti, grigliate, arrosti e cacciagione delicata. Va bevuto fresco in estate (12 °C) ed a temperatura di cantina in inverno (16 °C) entro 3-4 anni dalla vendemmia.

Ti potrebbe interessare anche
Torna ai contenuti