Penne con aspargina, speck croccante e polvere di tarallo - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Penne con aspargina, speck croccante e polvere di tarallo

Ricette > Primi Piatti
Ingredienti per 4 persone:

240 g. di penne "Benedetto Cavalieri"
150 g. di speck
400 g. di aspargina
brodo di vegetale
4 taralli
parmigiano reggiano grattugiato
sale q. b.
pepe q. b.

Penne con aspargina, speck croccante e polvere di tarallo
Preparazione:

Lavare l'aspargina e tagliarla a pezzetti e cuocerla in una padella con un poco di brodo vegetale ed un filo d'olio. Tagliare lo speck a listarelle sottili e scottarlo in una padella con un filo d'olio in modo da renderlo croccante.
Unire lo speck alla aspargina. In una padella leggermente unta scaldare i taralli sbriciolati finemente per alcuni minuti e metterli da parte. Cuocere le penne in abbondante acqua salata e quando sarà al dente scolarla ed unirla al condimento e saltare in padella con una spolverata di parmigiano reggiano grattugiato ed alcuni cucchiai dell'acqua di cottura della pasta. Impiattare e spolverare con le briciole di tarallo croccanti.

L'abbinamento ....

Leclisse Lambrusco di Sorbara DOC “Cru” - Cantina Paltrinieri

Leclisse è un Lambrusco DOC prodotto con uve di Lambrusco di Sorbara in purezza. Le uve provengono dal Vigneto del “Cristo”  ove soi trovano le viti più antiche. Il territorio è la zona più vocata di questo vitigno quel piccolo lembo di terra tra i fiumi Secchia e Panaro che solcano la provincia di Modena. Il suolo è sciolto, fresco e limoso e le uve sono coltivate con il metodo della lotta integrata. Le uve sono raccolte a metà settembre e il mosto fiore vinificato in bianco. La fermentazione alcolica e rifermentazione è di almeno 3 mesi con metodo Martinotti. E' un vino frizzante secco di un bel colore rosa tenue con un perlage molto fine e persistente che propone al naso i tipici sentori di fragola, lampone e vaniglia. Al gusto si presenta fresco, persistente e delicato con una nota fruttata molto gradevole. E' per queste sue caratteristiche che lo abbiamo scelto per accompagnare questo piatto a base di asparago con le sue sensazioni astringenti e sulfuree. Abbiamo quindi scelto un vino rosso giovane e frizzante che sia in grado di ridurre l'"acerbosità" dell'asparago e di ridurre l'astringenza e l'untuosità del piatto. Questo lambrusco di Sorbara è comunque un vino ottimo sia come aperitivo sia con un tagliere di  salumi e formaggi, con primi  piatti  saporiti,  con i tradizionali bolliti di  carne della terra emiliana, ma anche con piatti e pesce e soprattutto con la frittura di pesce. Va consumato giovane e servito alla temperatura di 8 - 10 °C.


Ti potrebbe interessare anche
Torna ai contenuti