Rosmarino (Rosmarinus officinalis) - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Rosmarino (Rosmarinus officinalis)

Nell'orto
Il rosmarino è una pianta aromatica con un uso molto diversificato e poliedrico in cucina. Il suo aroma si abbina perfettamente alle carni. Prarticamente tutte le carni dal pollo all'agnello traggono giovamento dal condimento con le foglie di rosmarino. Inoltre i bei fiori blu violetto sono commestibili e possono esser aggiunti alle insalate o essere utilizzato per decorare i piatti. E' anche una pianta facilissima da coltivare sia in un vaso sia nell'orto.  E' un arbusto sempreverde che ama il caldo e predilige un'esposizione al sole anche se cresce bene anche a mezz'ombra, resiste in inverno anche a temperature di -20 °C. Preferisce un terreno sciolto, anche se si adatta bene ad altri suoli, non teme particolarmente la siccità, anzi non apprezza umidità prolungata nel terreno, per cui è preferibile lasciare asciugare il terreno prima di annaffiare nuovamente.
Le foglie possono essere raccolte durante tutto l’anno, e la raccolta stimola la pianta a formare nuovi getti. La potatura è anche essenziale per mantenere compatte le dimensioni della pianta. Il rosmarino può essere facilmente essiccato e in questo modo mantiene abbastanza il suo aroma. Il rosmarino è anche l'ingrediente principale della salamoia che si ottiene tritandolo insieme ad altre spezie e al sale e diviene un ottimo condimento per arrosti, carne e pesce.Se volete provare tritate insieme il sale grosso, le foglie di rosmarino ed aggiungete qualche foglia di salvia, un poco di aglio e qualche grano di pepe nero. Per ottenere una salamoia profumatissima preparatela con ingredienti appena raccolti.
Torna ai contenuti