Spaghetti aglio, olio, peperoncino e nocciole - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Spaghetti aglio, olio, peperoncino e nocciole

Ricette > Primi Piatti
Aglio, Olio e Peperoncino è una ricetta classica, che si prepara all'ultimo minuto e che è simbolo della convivialità notturna con gli amici. Ricetta facile, ma da non sottovalutare: l'importante è non bruciare gli ingredienti e soprattutto l'aglio. Questa è la base, se aggiungete (come nella ricetta che fu descritta nel trattato “Cucina Teorico Pratica” di  Ippolito Cavalcanti (1837) che molti identificano come prova della origine napoletana della ricetta) una decina di alici, il risultato è certamente migliore. Noi aggiungiamo alla ricetta le nocciole e scorza di lime grattugiata, in una delle infinite varianti che si possono preparare di questa ricetta. Provatela e non ne rimarrete delusi.

Ingredienti per 4 persone:

320 g. di spaghetti integrali
50 g. di nocciole piemonte
1 lime
2 spicchi di aglio
olio evo
peperoncino piccante
paprika dolce
sale q. b.

Preparazione:

Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata.
Nel frattempo in una padella scaldare in alcuni cucchiai di olio gli spicchi di aglio spellati e schiacciati, dopo un attimo aggiungere alcuni pezzetti di peperoncino sminuzzato finemente, una poco di prezzemolo tritato e le nocciole spezzettate grossolanamente. Quando l'olio inzierà a sfrigolare bene spegnere il fuoco.
Quando gli spaghetti  saranno cotti al dente gettarli nella padella dove è stato preparato il condimento e spadellarli velocemente amalgamandoli bene aggiungendo qualche cucchiaio dell'acqua di cottura della pasta.
Impiattare servendo con filetti di scorza di lime  e poco altro prezzemolo tritato finemente, alcune nocciole sminuzzate ed una spolverata di paprika dolce.
L'abbinamento ....

Cerasuolo d'Abruzzo DOC - La Valentina

L’abbinamento di questo un piatto semplice come gli spaghetti aglio, olio peperoncino, anche se arricchito con le nocciole, caratterizzato da pochi ingredienti, un'intensa aromaticità e un sapore piccante, saporito e speziato allo stesso tempo deve essere un vino di media struttura e dalla buona morbidezza che sia in grado allo stesso tempo di pulire la leggera untuosità del piatto. E' per questo che abbiamo scelto un Cerasuolo d'Abruzzo. Il Cerasuolo la Valentina è ottenuto da une di Montepulciano d'Abruzzo al 100% da uve coltivate nei comuni di Scafa, San Valentino e Spoltore situati ad un'altitudine compresa tra i 150 ed i 300 metri s.l.m. ove i vigneti, posti su terreni argillosi di medio impasto, sono esposti a Sud/Sud-Ovest. Le uve sono raccolte a seconda del livello di maturazione tra metà settembre e metà ottobre. La vinificazione avviene con macerazione dei mosti con le bucce per circa 18 ore, il salasso del mosto e fermentazione lenta a bassa temperatura controllata in acciaio. L'affinamento avviene sempre in acciaio, con stabilizzazione naturale e il vino viene imbottigliato nel mese di gennaio. E' un vino che all'aspetto si presenta di un bel color rosa cerasuolo con sfumature violacee. All'olfatto presenta note fiorite, prima di rosa e poi di frutti rissi. Al gusto è di corpo medio con una buona persistenza e ottima freschezza abbinate ad una certa dolcezza. E' un vino ottimo come aperitivo anche se può accompagnare benissimo tutto il pasto. Va servito fresco alla temperatura di 8 °C.

Ti potrebbe interessare anche
Torna ai contenuti