Vellutata di carote viola - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Vellutata di carote viola

Ricette > Primi Piatti
Ingredienti per  4 persone:

500 g. di carote viola
3 patate
200 g. di Robiola
zenzero fresco
brodo vegetale
olio evo
sale q. b.
pepe q. b.
timo q. b.


Vellutata di carote viola con Robiola
Preparazione:

Lavare le carote e pelarle. Lavare le patate e pelarle.
Tagliare le catote a rondelle e metterle in una padella con un filo d’olio insieme alle patate tagliate a cubetti.
Coprirle con il brodo vegetale bollente e cuocerle per circa 30 minuti a pentola coperta.
Finita la cottura togliere dal fuoco e versare in un frullatore le carote e le patate cotte con un poco del brodo di cottura aggiungendo, un pizzico di sale, lo zenzero fresco sbucciato e grattugiato e un filo d'olio.
Mettere in una ciotola la robiola, aggiungere un filo di olio evo, un pizzico di sale e di pepe e mescolare bene.
Versare la vellutata in fondine, distribuire sopra una abbondante noce di robiola condita e decorare con foglie e qualche rametto di timo.
Robiola

La robiola è un formaggio fresco che prende il nome da Robbio, un piccolo comune in provincia di Pavia. Di robiola ne esistono varie tipologie che vengono prodotte tutte nell'Italia settentrionale, come ad esempio nelle Langhe, in Valsassina. La Robiola di Roccaverano è un formaggio che ha ottenuto il riconoscimento DOP e che viene prodotta in alcuni comuni della provincia di Asti, della provincia di Alessandria  e nel territorio del Comune di  Cartosio.
Sono formaggi prodotti con latte vaccino, caprino ed ovino, anche misti in proporzione variabileche sono caratterizzati da una breve stagionatura. Sono formaggi formaggi cremosi e leggermente acidi che ben possono essere mangiati da soli oppure possono essere abbinate a tantissimi piatti.
L'abbinamento ....

Vino bianco "Crosietta" - Vicara

Il "Crosietta" prodotto nel Monferrato dalla cantina Vicara una cantina che valorizza la tradizione, coltivata nel rispetto dei metodi antichi di coltura e vinificazione, e che si esprime al massimo nella vinificazione delle uve autoctone. Il "Crosietta" è un vino fresco dal colore giallo paglierino che all'olfatto esprime fraganti note fruttate e di piccoli fiori. Al gusto è fresco, secco, poco strutturato e con una certa sapidità. Il finale porta un retrogusto fruttato. Nel complesso è un vino molto piacevole, fresco, da bere giovane che si accompagna benissimo a piatti di pasta, di verdure e di pesce. E' ottimo anche come aperitivo e con formaggi freschi. E' quindi perfetto per accompagnare la nostra vellutata di carote allo zenzero e con il tomino fresco di cui ne esalta ed accompagna egregiamente profumi ed aromi. Va servito ad una temperatura di 10 - 12 °C.


Ti potrebbe interessare anche
Torna ai contenuti