Verdicchio - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Verdicchio

Vini
Il Verdicchio è un vitigno dalle origini antichissime. Ci sono infatti testimonianze cdi un vino ricavato da queste uve risalenti al 410 d. C. anche se sembra che queste uve fossero già note agli antichi romani.
Il Verdicchio è sempre stato considerato un vitigno autoctono delle Marche e le principali zone di coltivazione sono quella dei Castelli di Jesi (AN) e, qualla un poco più ristretta, nel comune di Matelica (MC). Le uve Verdicchio sono caratterizzate da una sfumatura verdolina, presente anche a piena maturazione, che ha dato il nome del vitigno. Anche alla vista il vino prodotto presenta i medesimi riflessi verdolini. I vini che si ottengono sono freschi, aromatici, caratterizzati da un inconfondibile retrogusto ammandorlato e sapido. Un'altra caratteristica, grazie all'acidità ed alla buona struttura, è quella di reggere bene alcuni anni di invecchiamento. Il Verdicchio è solitamente vinificato in purezza  e oggi si produce anche nella versione spumante, metodo classico o charmat; passita e da uve vendemmiate tardivamente. Vi sono due DOC: dei Castelli di Jesi (AN) e di Matelica (MC) con le rispettive riserve come DOCG. Inoltre con il termine “Classico” viene indicato il vino prodotto all’interno della più antica zona di produzione (comuni posti sulle vallate a ridosso del fiume Esino delimitate dalla linea che da Ostra- Arcevia scende a sud fino a Cupramontana- Apiro).
"Luzano" Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico DOC Superiore - Marotti Campi

E' un Verdicchio classico prodotto da uve coltivate nel comune di Morro d’Alba in provincia di Ancona da uve di Verdicchio in purezza. I vigneto sono su terreni misti tendenti all’argilloso con e sposizione Nord/Est-Nord/Ovest ad un'altiitudine di 180 metri sul livello del mare. Le uve sono raccolte manualmente alla metà di settembre e subiscono una pressatura soffice. La fermentazione è in vasche d’acciaio alla temperatura di 15 °C con permanenza sulle fecce nobili per 5 mesi. L'affinamento è di sei mesi in vasche d’acciaio e di tre mesi in bottiglia. E' un vino di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli che all'olfatto ci rivela sapori freschi con sentori di acacia, ginestra, fiori di campo e di mandorla amara.  Al gusto è asciutto, sapido, minerale, con note fruttate di mela verde e chiude con il retrogusto tipicamente ammandorlato del vitigno.
Ottimo come aperitivo, per accompagnare primi piatti di pasta o di riso, insalate di mare, pesce in genere e anche piatti di carni bianche.
E' un vino che sopporta bene alcuni anni di invecchiamento e va bevuto alla temperatura di 12 - 14 °C.
“Matto” Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico DOC - Filodivino

“Matto” è un Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico DOC 100% prodotto da uve di Verdicchio in purezza in vigneti di trent'anni su terreni argilloso-calcarei esposti a Sud-Ovest a San Marcello, in provincia di Ancona, nelle Marche. Le uve sono raccolte manualmente a metà settembre con selezione delle uve direttamente in vigna. La vinificazione avviene con fermentazione a temperatura controllata (17 °C) in serbatoi di acciaio inox mentre l'affinamento dura sei mesi su fecce fini in serbatoi di acciaio inox. E' un bianco dal colore giallo paglierino con i tipici riflessi verdi. All'olfatto esprime sentori di fiori bianchi, di susina, pesca e banana. Al gusto colpisce una piacevole nota agrumata con leggere sfumature minerali. E' sapido, fresco, equilibrato e di buona persistenza. E' un vino a tutto il pasto, ottimo per i piatti di pesce, i crostacei, ma anche per accompagnare carni bianche. Va servito entro un paio di anni dalla vendemmia alla temperatura di 8 - 10 °C.

Alcuni abbinamenti da provare:
Torna ai contenuti