Zucca di Albenga alla curcuma - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Zucca di Albenga alla curcuma

Ricette > Verdure & Contorni
Ingredienti per 4 persone:

due zucche trombetta d’Albenga
salamoia bolognese
curcuma in polvere
paprica forte in polvere

Zucca di Albenga alla curcuma
Preparazione:

Tagliare a dadini le zucchine di Albenga e mettere in una padella.
Fare cuocere per 10 minuti circa per farlo un po' grigliare. Aggiungere l'olio e soffriggere per altri 10 minuti. Aggiungere la paprica forte, la curcuma e la salamoia bolognese.
Finire la cottura aggiungendo un po' di acqua calda se necessario.

Zucca trombetta d’Albenga

La zucca trombetta d’Albenga, è una varietà di zucca molto coltivata in Liguria ed in Piemonte, ma che per le sue ottime caratteritiche si sta diffondendo in molte altre regioni. La particolarità di questa zucca è la forte somiglianza ad una zucchina anche se ha una caratteristica forma a trombetta grazie al suo rigonfiamento finale. Se coltivata quale rampicante può raggiungere, a maturazione la lunghezza di un metro ed anche oltre. E' meglio consumarla quando il frutto è ancora immaturo. In tal caso può essere consumata come una zucchina, ottima nelle paste, ad esempio, oppure saltata semplicemente in padella mentre, se più matura, è meglio trattarla come una zucca, perfetta per le zuppe oppura per la cottura al forno. Ottima anche da conservare sott'olio. Se volete provare sciacquate la zucca e tagliatela a fettine rotonde non troppo spesse. Fate bollire dell'acqua con l'aceto  al quale avrete aggiunto qualche grano di pepe ed alcune foglie di alloro. Sbollentate le fettine di zucca per alcuni minuti, sgocciolatele  e mettetele ad asciugare su di un canovaccio. Disponetele ben strette in un barattolo di vetro inframezzando alcune foglie di menta. Coprite bene con olio evo e consumatele dopo almeno un mese. Sono ottime ad esempio per condire una frisa pugliese con pomodorini freschi.

Ti potrebbe interessare anche
Torna ai contenuti