Groppello - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Groppello

Vini
Il Groppello è un vitigno a bacca rossa. E' un vitigno autoctono della zona a colline moreniche del Garda e della Valtenesi, descritto sia da Virgilio che da Plinio il Vecchio, ed anche da Cicerone.
Il nome Groppello sembra derivare dal termine dialettale 'grop' a significare il nodo. i grappoli del groppello infatti si presentano molto serrati con gli acini molto vicini tra loro. Il vitigno é suddiviso in due sottotipi: il Groppello Gentile e il Groppello di Mocasina. Inoltre esiste il Groppello comune, che non viene considerato un sottotipo, ed ha la caratteristica di avere la parte inferiore della foglia ricoperta da una patina vellutata, come se fosse infarinata.
I due sottotipi vengono spesso assemblati per dar luogo a vini più complessi. Il Groppello di Mocasina apporta colore e corpo, mentre il Gentile produce aromi più delicati ed il vino é più leggero.
Questo vitigno è diffuso sia nel Veneto dove lo si trova nelle province limitrofe al Lago di Garda: Verona, Vicenza e Treviso, sia in Lombardia, sempre attorno al Lago di Garda nella provincia di Brescia, ma anche in alcune zone della provincia di Bergamo. Lo troviamo in minori quantità nel Trentino dove viene utilizzato insieme ad altre uve con il sinonimo di Grupel.
Il Groppello si presenta con grappoli di piccole dimensioni dalla forma cilindrica, molto serrati e compatti e le bacche sono di medie dimensioni, sferiche e pruinose. Le bucce sono di medio spessore e di colore blu molto scuro quasi tendente al nero. Viene coltivato su terreni leggeri e necessita di buone esposizioni per raggiungere la maturazione ottimale e per evitare gli attacchi di botrite cui è soggetto e che insieme insufficienze potassiche ne costitisce la principale avversità.

Rosa dei Frati Riviera del Garda classico DOC - Cà dei Frati

Le uve Groppello, Marzemino, Sangiovese e Barbera sono sapientemente miscelate nel rispetto delle percentuali del disciplinare. Le vigne sono nella parte meridionale del lago di garda sulla riva bresciano ove i terreni sono di substrato calcareo, argilloso, limoso e sabbioso. La vinificazione avviene in acciaio con lieve contatto macerativo senza lo svolgimento della malolattica. L'affinamento é in acciaio sui lieviti fini per sei mesi, seguito da due mesi di evoluzione in bottiglia.
E' un rosato fresco ed elegante che al naso evidenzia sentori di fiori di biancospino, mela verde, mandorla bianca e ciliegia selvatica. Al gusto è fresco, sapido e con una equilibratissima acidità, con sentori di piccoli frutti rossi. E' un vino da bere giovane perfetto in bbinamento a salumi, fritture di mare e di verdura, insalata caprese, primi piatti di pasta delicati, ma adatto anche a primi piatti di pasta con condimenti di pesce più impegnativi. Da provare anche in abbinamento a secondi di terra e formaggi freschi oppure a media stagionatura. Va servito alla temperatura di 10 - 12 °C.
Chiaretto Valtènesi Riviera del Garda Classico DOC - Avanzi

Questo Chiaretto Valtènesi prodotto da Avanzi da uve Groppello per il 60%, con una aggiunta del 10% di Barbera, 15% di Sangiovese e 15% di Marzemino. La Zona di Produzione è la riva bresciana del Lago di Garda e precisamente il Comune di Polpenazze del Garda su terreni magri e calcarei con percentuali di sabbia e limo molto alte.  Le uve sono vendemmiate l'ultima decade di settembre e, dopo una pigiadiraspatura soffice, e un breve contatto con le bucce durante la macerazione, si procede alla svinatura. La vinificazione in bianco prosegue in particolari vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Il risultato è un vino dal colore rosato brillante con riflessi rubino viola che all'olfatto si presenta delicatoe  floreale. Al gusto è morbido, complesso, avvolgente e con un fondo amaro che ricorda la mandorla.
Perfetto in abbinamento a piatti a base di pesce, carni bianche, pizza, ma anche con affettati e piatti più complessi. Va servito alla temperatura di 9 - 10 °C.
Alcuni abbinamenti da provare (rosato):
Torna ai contenuti