Salvia (Salvia officinalis) - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Salvia (Salvia officinalis)

Nell'orto
La salvia (Salvia officinalis L.) è una pianta aromatica perenne con fusto ramoso alto fino a 70 centimetri con le foglie di un colore grigio più o meno verde, allungate e lanceolate.  I fiori sono blu-violacei, sono riuniti in verticillastri apicali.
La salvia può essere coltivata a partire da seme anche se è preferibile riprodurla per talea erbacea nel periodo di vegetazione da fare radicare in terriccio sabbioso mantenendolo umido fino a che le giovani piante non si saranno sufficientemente sviluppate. A questo punto possono essere trapiantate nei vasi oppure in piena terra. La salvia è una pianta officinale molto resistente che si adatta bene a quasi tutti i terreni e sembra soffrire solo in terreni argillosi molto compatti e ove vi sono ristagni idrici. Questa è comunque una caratteristica comune a quasi tutrte le piante officinali. Non teme la siccità e il gelo invernale e può essere agevolmente coltivata sia in vaso sia nell'orto.
Sono molte le varietà di salvia coltivate, alcune solamente decorative. Per quanto riguarda la Salvia officinalis tra le varietà in commercio ricordiamo:
  • “a foglia larga”, con foglie particolarmente larghe, leggermente meno profumata, ma ottima da impanare e friggere;
  • “Alba”, a fiori bianchi;
  • Icteriana” con foglie variegate di colore giallo e verde;
  • Prostrata” con foglie balsamiche;
  • Purpurescens” con foglie di color porpora;
  • Purpurescens Variegata” con foglie dalle variegature bianco, rosa;
  • “Tricolor” con foglie verdi e variagature marginali rosa e bianche.
Interessante inoltre la Salvia sclarea, varietà molto rustica che produce fusti alti anche più di 120 centimetri e con foglie molto grandi, pelose e particolamente aromatiche che contiene un olio essenziale con una forte attività antibatterica ed antiinfiammatoria da utilizzarsi solo per uso esterno. Anche questa varietà è ottima per cotolette impanate e fritte.
Salvia elegans “Scarlet Pineapple” con fusto molto alto e con bellissime spighe di fiori rossi. Ha le foglie che sfregate producono un aroma simile a quello dell'ananas che possono essere utilizzate in cucina.
Le foglie possono essere raccolte tutto l’anno. E’ anche possibile essiccarle in luogo ombreggiato oppure nell'esiccatore.
Le foglie di salvia sono molto utilizzate in cucina e sono ottime per aromatizzare sia la carne sia il pesce e per condire insieme al burro la pasta. E' sempre meglio utilizzare le foglie fresche, tuttavia si possono essiccare o congelare senza pregiudicare troppo l'aroma.
La salvia è una pianta officinale conosciuta fin dall’antichità per le sue presunte proprietà medicamentose tanto che il suo nome deriva da salvatrix in quanto gli antichi medici la consideravano un'erba miracolosa. Le foglie hanno proprietà: digestive, espettoranti, tonico-stimolanti, antisettiche, antinfiammatorie.

Salvia
Interessante inoltre la Salvia sclarea, varietà molto rustica che produce fusti alti anche più di 120 centimetri e con foglie molto grandi, pelose e particolamente aromatiche che contiene un olio essenziale con una forte attività antibatterica ed antiinfiammatoria da utilizzarsi solo per uso esterno. Anche questa varietà è ottima per cotolette impanate e fritte.
Salvia elegans “Scarlet Pineapple” con fusto molto alto e con bellissime spighe di fiori rossi. Ha le foglie che sfregate producono un aroma simile a quello dell'ananas che possono essere utilizzate in cucina.
Le foglie possono essere raccolte tutto l’anno. E’ anche possibile essiccarle in luogo ombreggiato oppure nell'esiccatore.
Le foglie di salvia sono molto utilizzate in cucina e sono ottime per aromatizzare sia la carne sia il pesce e per condire insieme al burro la pasta. E' sempre meglio utilizzare le foglie fresche, tuttavia si possono essiccare o congelare senza pregiudicare troppo l'aroma.
La salvia è una pianta officinale conosciuta fin dall’antichità per le sue presunte proprietà medicamentose tanto che il suo nome deriva da salvatrix in quanto gli antichi medici la consideravano un'erba miracolosa. Le foglie hanno proprietà: digestive, espettoranti, tonico-stimolanti, antisettiche, antinfiammatorie.

Torna ai contenuti