Fichicaramellati.it - Fichi Caramellati

Vai ai contenuti

Pellegrino Artusi, il padre indiscusso della moderna cucina italiana

Fichi Caramellati
Pubblicato da in Storia della cucina ·
Tags: ArtusiPellegrinoArtusiLascienzaincucinael’artedimangiarbenericetteMassimoBotturaGiuntiFestaArtusianaForlimpopoli
"L’Artusi ci ha aperto la strada per conoscere noi stessi e la nostra nazione, un cucchiaio alla volta. Ora tocca a noi prendere in mano il nostro futuro culinario. Basta aprire il libro: approfonditelo e lo scoprirete ancora pieno di sorprese." (Massimo Bottura, ristampa anastatica prima edizione, Giunti 2011)

Pellegrino Artusi, autore de “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene“, nacque a Forlimpopoli il 4 agosto 1820, e  dopo essersi dedicato, con un certo successo, all’attività commerciale, ebbe una vita agiata, e non perse mai di vista le sue passioni per la letteratura e la cucina. E così pubblica, a sue spese, in sole mille copie di tiratura “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene“ nel 1891. E il successo arrivo tanto che in vent’anni Artusi ne uscirono 15 edizioni e già nel 1931 le edizioni erano giunte a quota 32!

Il volume, che ancora oggi è stampato, ha una vastissima diffusione, illustra 790 ricette, dai brodi ai liquori, passando attraverso minestre, "principi" (gli antipasti!), secondi e dolci. Nell'idea dell'autore vuole essere un manuale pratico e per questo ha un approccio didattico anche se le ricette sono accompagnate da riflessioni e aneddoti dell’autore che Artusi ci propone con uno stile arguto e ironico e che oggi, oltre ad idee stuzzicanti ci trasportano indietro nel tempo, nella società del primo Novecento.

Le ricette come sosteneva l'autore sono comunque personali, devono essere adattate al nostro gusto, provate e confrontatele con quelle attualizzate. E non potrete che restare stupiti per la modernità di alcune di queste.

Provate il risotto alla milanese che Artusi propone in alcune versioni diverse di cui quella che preferiamo è con un tocco di marsala.


E non dimenticate la Festa Artusiana, organizzata a Forlimpopoli, la città natale di pellegrino Artusi, dal 1997 ogni anno dal penultimo sabato di giugno per nove giornate consecutive.
Forlimpopoli si trasforma nella capitale del “mangiar bene” per rendere omaggio al suo concittadino più illustre che resta il padre indiscusso della moderna cucina italiana.



Torna ai contenuti