Lasagne con cavolo nero e bacon - Fichicaramellati.it

Vai ai contenuti

Lasagne con cavolo nero e bacon

Primi piatti
Le lasagne con cavolo nero sono una variante bianca delle classiche lasagne. E' una ricetta facile da preparare, molto saporita e gustosa adatta ad ogni occasione.
Ingredienti per 8 persone:

per la sfoglia:
500 g. di farina
5 uova

per il condimento:
300 g. di pancetta
300 g. di foglie di cavolo nero
parmigiano reggiano
prezzemolo
aglio
olio evo
burro
sale q. b.
pepe q. b.

per la besciamella:
un litro di latte intero
70 g. di burro
70 g. di farina tipo 0
noce moscata q. b.
sale q. b.
Lasagne con cavolo nero e bacon
Preparazione:

per la sfoglia:
Disporre la farina a fontana sul tagliere, rompere le uova al centro. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Lasciare riposare l'impasto per almeno un’ora dopo averlo avvolto in una pellicola trasparente da cucina. Tirare con il mattarello l'impasto fino ad ottenere una sfoglia piuttosto sottile (in alternativa potete utilizzare, per ottenere la sfoglia, una macchina per la pasta). Tagliare la sfoglia in pezzi della lunghezza necessaria a foderare la pirofila da forno. In una pentola bassa, in ogni caso della dimensione giusta a contenere la lunghezza della sfoglia, far bollire abbondante acqua salata e lessare le sfoglie un minuto per parte. Scolare i pezzi di sfoglia e metterli ad asciugare su uno strofinaccio pulito.
per la besciamella:
Fare sciogliere il burro in una casseruola abbastanza capiente prestando attenzione a non farlo bruciare. Setacciare la farina e incorporarla al burro che nel frattempo si è sciolto. Mescolare con la frusta in modo da formare un composto liscio ed omogeneo. Cuocere, continuando a mescolare, fino a quando il composto (roux) non sarà leggermente dorato. Aggiungere il latte a temperatura ambiente poco alla volta incorporandolo progressivamente, facendo attenzione a che non si formino grumi, mescolando sempre con la frusta. Terminato il latte, portare a bollore il composto e proseguire la cottura per qualche minuto fino a quando non avrà raggiunto la consistenza desiderata. Togliere la besciamella e aggiungere un pizzico di sale e una grattugiata di noce moscata. Mescolare bene e lasciare intiepidire.

per il condimento:
Lavare e pulire le foglie di cavolo eliminando le coste centrali. Portare a bollore una pentola capiente con abbondante acqua  salata. Quando l'acqua bolle versare le foglie di cavolo nero e cuocerle per 5-6 minuti. Scolarle ed eliminare l'acqua in eccesso. Tritare grossolanamente le foglie di cavolo nero e mettere da parte.
Nel frattempo  tagliare a cubetti la pancetta. In una padella antiaderente capiente mettere un filo di olio e aggiungere la pancetta e rosolarla leggermente. Quando si sarà rosolata aggiungere le coste di cavolo nero tritate finemente e uno spicchio di aglio. Lasciare insaporire il tutto per qualche minuto. Spegnere il fuoco e togliere l'aglio.

Prendere una teglia dai bordi alti e ungerla con un poco di burro. Versare un poco di besciamella e quindi formare gli strati alternando uno strato di pasta, uno di besciamella, uno di cavolo nero con un poco di pancetta e infine il parmigiano reggiano grattugiato. Continuare così fino ad ottenere 5 o 6 strati di sfoglia.
Ricoprite il tutto con un poco di besciamella, aggiungete il parmigiano reggiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro. Infornare le lasagne coperte in forno preriscaldato a 180 °C per circa 15 minuti, poi scoprirle e lasciare in forno per altri dieci minuti circa e comunque fino a quando la superficie delle lasagne non sarà dorata. Fare riposare per circa una decina di minuti prima di servirle.
Il Cavolo nero (Brassica oleracea var. acephala)

Il cavolo nero è un ortaggio invernale che si distingue per il suo colore molto scuro (da cui deriva la seconda parte del nome) e dalla sua forma molto diversa ad ogni altro tipo di cavolo. Il cavolo nero non è formato da una “testa” compatta come gli altri cavoli, ma da foglie che si sviluppano in orizzontale, lunghe e caratteristicamente lanceolate e rugose.
Ha una notevole resistenza al freddo (anche oltre i -10° C) che gli consente di essere coltivato nel periodo autunno-invernale e si dice addirittura che sia più buono dopo una gelata! Del cavolo nero si consumano solo le parti più tenere delle foglie ed infatti la nervatura chiara centrale deve essere asportata. NIn cucina è utilizzato in tantissime ricette e, a partire dalla classica zuppa toscala, la Ribollita. E' infatti ottimo per le zuppe e i minestroni, ma è anche ottimo per preparare un buonissimo pesto, una crema per condire la pasta, cereali come il farro od anche il sorgo, ma anche per preparare involtini, stufati e tant'altro.
Il cavolo nero è anche un alimento salutare che apporta preziosi sali minerali (Magnesio, Calcio e Potassio), sostanze antiossidanti e vitamine. E' inoltre altamente depurativo per il fegato e l'apparato renale.
Ti potrebberro interessare anche
Torna ai contenuti